EVA CASSIDY: … se io fossi lì adesso …

eva cassidy 1

Se io fossi li adesso sarei semplicemente sbigottita da tutte quelle attenzioni.

Se io fossi lì adesso sentirei tessere le mie lodi da un famosissimo conduttore della BBC che arriva addirittura a dire che sono “la più bella voce della mia generazione”.

Se io fossi lì adesso potrei sentirmi cantare “Over the rainbow” praticamente in tutte le radio del Regno Unito.

Se io fossi lì adesso sentirei anche le telefonate di migliaia di ascoltatori che nei programmi radiofonici a richiesta chiamano in continuazione per ascoltare questa canzone.

Se io fossi lì adesso mi vedrei addirittura in video, girato con una semplice camera in un piccolo locale del Maine, con la mia chitarra in mano mentre canto questa canzone.

Se io fossi lì adesso vedrei questo video “passare” addirittura a “Top of the Pops” con centinaia di ragazzi entusiasti che mi applaudono e cantano con me questa canzone.

Se io fossi lì adesso sentirei gente del calibro di Sting, Eric Clapton e Paul Mc Cartney dedicarmi parole di grande stima e apprezzamento per la mia voce.

Io, che per tanto tempo non sapevo decidermi tra pittura e canto.

Io, che non volevo altro che cantare le mie canzoni in giro per i piccoli locali di Washington o di Seattle.

Io, che volevo solo un piccolo cottage sulla spiaggia, dove dipingere e scrivere canzoni.

Io, che mi chiudevo in me stessa o che addirittura mi mettevo a piangere ogni qualvolta non mi sentivo apprezzata.

Io, che arrossivo ogni volta che qualcuno mi chiedeva una foto, voleva un autografo o mi faceva un complimento.

Chissà cosa farei se fossi lì adesso …

 eva2

Eva Cassidy non vedrà mai tutto questo.

Non sarà mai “lì adesso”.

Eva non vivrà un solo secondo di questo successo perché Eva Cassidy se n’era andata quattro anni prima, nel 1996, quando un tumore aveva avuto la meglio su di lei, nonostante tre anni di lotta disperata per sconfiggerlo.

Eva Cassidy raggiungerà un successo planetario con l’album “Songbird”, pubblicato nel 1998.

Per più di due anni questo disco rimarrà nel più totale anonimato.

Poi Terry Wogan, il più popolare conduttore radiofonico di tutto il Regno Unito, si innamora di uno dei pezzi dell’album.

E’ la celeberrima “Over the rainbow”, la canzone tratta dal “Mago di Oz” e resa famosa da Judy Garland  più di 60 anni prima.

Il programma di Wogan alla BBC Radio è immediatamente subissato di richieste di ascoltatori, innamorati della dolce e melodiosa voce di Eva.

A quel punto occorre cavalcare l’onda.

Un video della canzone viene trasmesso a “Top of the Pops”, la trasmissione della televisione inglese seguita praticamente da ogni teenager britannico.

L’impatto è sconvolgente e clamoroso.

Eva Cassidy balza al 1° posto delle classifiche dei dischi più venduti nel Regno Unito.

Più di un milione di copie in poche settimane e il suo successo si estende in breve a Scandinavia prima e a tutti in paesi del centro Europa in seguito.

Da lì a poco anche gli Stati Uniti si accorgeranno finalmente di lei, che per anni era stata relegata ad esibizioni in piccoli locali della East Coast davanti a poche decine di persone.

Sembra tutto meraviglioso.

Un sogno che si avvera.

Ma è troppo tardi.

Eva Cassidy aveva solo 33 anni.

Di lei restano le sue canzoni e pochissime immagini.

Ora sono tantissimi i riconoscimenti, i tributi, le onorificenze e soprattutto i milioni di dischi venduti per questo fragile e dolcissimo usignolo.

A conferma una volta di più della spietata e crudele legge dello show business … quella che afferma che la migliore operazione di marketing per un artista è morire giovane.

 

Qui di seguito il bellissimo “Over the rainbow”

https://youtu.be/2rd8VktT8xY

Annunci

Autore: remogandolfi

Amo gli ultimi. Quelli spesso perdenti, autodistruttivi, sfigati fino all'inverosimile. Qui proverò a raccontare qualche piccola storia dei tanti che ho amato, nello sport, nella musica e nel cinema. Accompagnato da tanti amici con le mie stesse passioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...